Lascia il tuo commento sul Principio di Persistenza del Nulla

  

 

Questo testo è un’idea o un modello, non dimostrato, che mi è passato per la testa nel luglio del 2007 e giorno dopo giorno si è rafforzata in me la convinzione che questa potrebbe essere una delle tante ipotesi sull’origine ed il meccanismo di esistenza di tutto ciò che ciò circonda. Vi dico la verità, io ci credo davvero e sono convinto che orientando la ricerca in questa direzione qualcosa verrebbe fuori. 

La base su cui si fonda il modello è che tutto deve essere cominciato nel modo più semplice possibile ma già la parola “inizio” complica le cose perché un inizio preclude la presenza di un innesco. Sostituendo la parola inizio con “equilibrio” tra inizio e fine o se volete tra nulla e tutto o ancora tra zero ed infinito, tutto diventa semplice perché nulla esisteva in origine e nulla ci sarà alla fine. La fine e l’inizio sono indistinguibili e l’infinito è contenuto nel nulla persistente. Il principio di conservazione dell’energia è solo una conseguenza di questo ……. Prova a leggere queste 10 pagine e rifletti su tutte le conseguenze che deriverebbero da questo modello se mai potrà essere dimostrato.

Se un giorno si riuscisse ad osservare, come conseguenza dell’urto tra due o più particelle di materia ed antimateria, la scomparsa selle stesse con un assorbimento di energia oppure la scomparsa delle particelle senza assorbimento e cessione di energia o, ancora, una combinazione di materia ed antimateria simile ad una reazione chimica, quel giorno potrebbe dare ragione a questo modello. Il fatto che ad oggi la collisione tra materia ed antimateria abbia prodotto solo la cessione di energia non contrasta con il modello ma manca l’osservazione degli altri tre fenomeni o una combinazione di essi. Chissà …… forse un giorno qualcuno utilizzerà gli acceleratori di particelle a questo scopo.

clicca il seguente link per visualizzare il testo:  VISUALIZZA IL TESTO

clicca il seguente link per scaricare il testo in formato pdf : SCARICA PDF

Annunci

*Ottenere energia pulita da fonti rinnovabili è possibile!

logo-definitivo-xp.gifenergia-rinnovabile2.bmp

Il sole, il vento, il moto ondoso, le correnti marine, il dislivello naturale dell’acqua, la biomassa, i rifiuti sono solo alcune delle fonti di energia pulita, gratuita, e rinnovabile. Il problema è forse proprio nel fatto che queste fonti non sono monopolizzabili. Questo frena il propagarsi delle tecnologie che già esistono.

Con questo post invito tutti a descrivere il proprio pensiero a riguardo e proporre soluzioni alternative applicabili alla realtà proprio territorio. Se conoscete siti interessanti segnalateli per divulgare le notizie sulle tecnologie alternative.